sabato 28 maggio 2011

chirchegard

il primo giugno dicono ci sia la luna nuova, e io in queste cose voglio crederci, soprattutto perchè essendo donna nonchè donna-del-cancro, la luna io la sento, eccome se la sento. quindi stamattina ho letto su vice magazine un articolo sull'ansia e ho deciso di assumere un approccio niciano (come il filosofo il cui nome non ho voglia di spellare giusto) e di abbracciare il mio male di vivere come un fratello che non vedo da dieci anni. questa sono io, questa è la mia vita, tutto va come deve andare e altre-frasi-fatte-sul-senso-della-vita.

a proposito di fratelli, il mio boyfriend ne ha sei (piu' tre sorelle! ah, le famiglie irlandesi di una volta) e oggi ho avuto l'onore di incontrarne tre, tra cui il piu' piccolo, quello tenero e biondo e paffuto, che sento il bisogno di proteggere dalle insidie della società moderna anche se in teoria.ha sei anni piu' di me.

a proposito di sei anni piu' di me, oggi ho passato qualche ora a consolare il mio compaesano d. che ha piccoli problemi di cuore. insomma, gli uomini giovanili e paffuti dell'83 risvegliano il mio senso materno come non mai.

a proposito di senso materno, quando questo tizio che pago 35 sterline all'ora mi ha chiesto qual'è la mia motivazione nella vita io gli ho detto "forse tipo diventare madre, tra un sacco di tempo quando sarò una persona migliore eccetera".

ma se ha ragione nice (sempre il filosofo) io non sarò mai una persona migliore, ma solo me stessa, over and over and over.

speriamo insomma che la luna nuova porti un pò di sole e gioia di vivere per tutti.

1 commento:

  1. a chi lo dici, anch'io donna del cancro. quanto t capisco!

    RispondiElimina